Il gobbo 1.jpg

09/06
2022

book
presentation

PRESENTAZIONE LIBRO

@Museo e Biblioteca della Musica di Bologna

18.30   Chiacchiera con i curatori, l'editrice e le illustratrici
Lettura teatrale a cura di Valentina Turrini - Le Strologhe





 

18.30 Chat with the curators, the publisher and the illustrators
Theatrical reading by Valentina Turrini - Le Strologhe

 

Illustrazione: Ilaria Guarducci (MANTEIA)

WO E LA SCOPA_doppia.png

11/06/2022
IN CANTAMENTI

Laboratorio di canti e ritmi in movimento

per bambini 6-8 anni e genitori
 

 

con Valentina Turrini
a cura di Scie Festival
in collaborazione con Le Strologhe

Evento ospite di The Best OFF  curato dal Museo della musica di Bologna

Il laboratorio è ispirato ai canti contenuti nel libro illustrato MANTEÌA. Lingua da un mondo astratto, una raccolta di alcune delle più significati storie appartenenti al FA, archivio culturale di influenze indoeuropee, mediorientali e africane, un compendio di favole, leggende, canzoni, metafore e riferimenti simbolici per comprendere i costumi e le visioni del mondo di molte culture africane moderne.

Con esercizi e giochi di gruppo, aprendoci a modalità di relazione e interazione differenti, risvegliando il corpo e la percezione, ascoltando il respiro, stimolando l’immaginazione, apprenderemo canti della tradizione africana del Benin. Bimbe, bimbi e genitori insieme, esploreranno lo spazio e i suoni, canteranno e giocheranno con la voce e con il ritmo.

1° turno ore 10.00     |     2° turno ore 11.15

€ 5,00 a famiglia
prenotazione obbligatoria entro giovedi 9 giugno inviando una e-mail a prenotazioni.sciefestival@gmail.com 

o telefonando al n. 339 7198161.

Si invita ad arrivare 15 minuti in anticipo per completare la registrazione e poter iniziare in orario il laboratorio.

Illustrazione: Bellucci Arianna ( MANTEIA)

WHY IS SCIE FESTIVAL PUBLISHING A BOOK?

The Festival's mission is to create contexts of exchange, dialogue, research and pollination through creative practices and methodologies. The FA is also an information archive, a tool for personal and collective growth, in the form of stories, songs, proverbs, which can be used to cultivate communities

PERCHE' SCIE FESTIVAL PUBBLICA UN LIBRO?

La mission del Festival è creare contesti di scambio, dialogo, ricerca e impollinazione attraverso pratiche e metodologie creative. Nel contesto della IV edizione di Scie, la curatela di un manoscritto, muove dall'intento di condividere un possibile strumento interculturale e intergenerazionale per coltivare dialogo e costruzione di nuove relazioni comunitarie. 

"MANTEìA": a collection of some of the most significant stories belonging to the FA: geomancy or divination technique, the word derives from the Greek geōmanteía geō “earth” and manteía “divination” therefore means “divination by means of the earth”.

The Fa is a cultural archive of Indo-European, Middle Eastern and African influences, it is a compendium of fables, legends, songs, metaphors and symbolic references, as well as a method of divination, linked to the Vodun religion and practiced above all by the Fon and Youruba ethnic groups. The Fa is a key to understanding the customs and worldviews of many modern African cultures, it links storytelling, chanting and sophisticated moral instructions to a mathematical structure that stimulates memory and provokes reflection and self-discovery.

 

Each story is illustrated by an illustrator / tore, thus weaving a drawing by several hands, representative of the collective gaze that the same tradition of the FA proposes. The book  include some songs in the FON language, always belonging to the tradition of the FA. The book is designed and studied for a childhood from 8 to 99 years.

 

Production: Scie Festival, in collaboration with the Sonagnon Association

Text selection: Eric Acakpo, Francesca Pedullà, Nuvola Vandini

Text editor: Paola Mordiglia

Drawings: Sara Bernardi, Marta Viviani, Arianna Bellucci, Cecilia Ferri, Ilaria Guarducci, Isabella Bignardi, Fungo Francesco Borghi, Lisa Gelli, Alessandra Camporetto. 

Graphics: Benedetta Stefani

Audio: Tambour du Benin - Erica Acakpo

Coordination: Costanza Rosa

Editor: Kaba Edition

 

"MANTEìA": una raccolta di alcune delle più significati storie appartenenti al FA: geomanzia o tecnica divinatoria, la parola deriva dal greco geōmanteía geō “terra” e manteía “divinazione” dunque significa “divinazione per mezzo della terra”.

Il Fa, è un archivio culturale di influenze indoeuropee, mediorientali e africane, è un compendio di favole, leggende, canzoni, metafore e riferimenti simbolici, nonché un metodo di divinazione, legato alla religione Vodun e praticato soprattutto dalle etnie Fon e Youruba. Il Fa è una chiave per comprendere i costumi e le visioni del mondo di molte culture africane moderne, collega il racconto, il canto e le sofisticate istruzioni morali a una struttura matematica che stimola la memoria e provoca la riflessione e la scoperta di sé.

 

Ogni storia è illustrata da un/una illustratrice/tore, tessendo così un disegno a più mani, rappresentativo dello sguardo collettivo che la stessa tradizione del FA propone. Il libro include  alcune canzoni in lingua FON, appartenenti alla tradizione del FA. Il libro è pensato e studiato per un'infanzia da 8 a 99 anni.

 

Produzione: Scie Festival, in collaborazione con Ass. Sonagnon, 

Curatela: Eric Acakpo, Francesca Pedullà, Nuvola Vandini

Editor testi: Paola Mordiglia

Illustrazioni: Sara Bernardi, Marta Viviani, Arianna Bellucci, Cecilia Ferri, Ilaria Guarducci, Isabella Bignardi, Fungo Francesco Borghi, Lisa Gelli, Alessandra Camporetto. 

Grafica: Benedetta Stefani

Canti: Tambour du benin - Eric Acakpo

Cordinamento: Costanza Rosa

Editore: Kaba edizioni