dragon frey.JPG

15 - 16 July | H. 10.00 - 12.30 | 16.00-18.00

MYO-FASCIAL VORTEX

VORTICE MIO-FASCIALE

AXIS SYLLABUS WORKSHOP W/ FREY FAUST

In questa sessione lavoreremo per costruire una consapevolezza differenziata delle interazioni sottili della rete mio-fasciale, inclusi i tre tipi di contrazioni e le loro variazioni, le relazioni collaborative tra gruppi di muscoli neurologicamente accoppiati, le proprietà inerziali del ritorno elastico, come e quando accentuiamo le risposte volontarie e teniamo conto delle risposte involontarie e di come il nostro ambiente influenza tutte queste opzioni.

In this session we will work towards a differentiated awareness of the subtle interactions of the myo-fascial web, including the three types of contractions and their variations, the collaborative relationships between neurologically paired sets of muscles, the inertial properties of elastic recoil, how and when we accent the voluntary responses and take account of the involuntary responses and how our environment influences all of these options.

GRUSHENKA.jpg

15 - 16 July | H.18.OO PM

ARROCCATI, NON PIU'

PERCHED, NO MORE

Performance in cammino tra i calanchi | A walking performance among the badlands

A cura di | Curated by Scie Festival

Camminare insieme, e passo dopo passo ascoltare il divenire corpo collettivo sul bordo di un calanco che sfonda il cielo. Cedere ad alleanze tra corpi, riscoprendo il gusto di essere membrana che si relaziona allo sconosciuto attraverso il dono della presenza. Un cammino immersivo in natura guidato dalle arti performative: danza, musica e arte visiva come ciceroni tra mondi e corpi.

18.00 - 20.00 | Camminata performativa in calanco

Regia del movimento: F. Pedullà, F. Faust, N. Vandini 

Musiche di: E. Acakpo (percussioni), Duccio Lombardi (arpa), Valentina Turrini (voce)

Maschere e opere visuali: DEM - M. Barbieri

Danzatori su invito.

20.00 - 22.30  | Brindisi e Concerto sotto le stelle @La Marina

E. Acakpo (percussioni), Duccio Lombardi (arpa), Valentina Turrini (voce)
Ogni serata potrà ospitare un massimo di 50 spettatori. 

Il biglietto di 15€ include: la camminata, lo spettacolo in calanco, il brindisi alla Marina e il concerto sotto le stelle. Per chi desidera cenare presso La Marina ascoltando il concerto, si invita la prenotazione. Inizio cammino ore 18.00 @Trattoria Lina,Via Samoggia 2109, 40060 Savigno (BO). Difficoltà: bassa. Dai 5 anni in su.

Walk together, and step by step listen to the becoming collective body on the edge of a ravine that breaks through the sky. Giving in to alliances between bodies, rediscovering the taste of being a membrane that relates to the unknown through the gift of presence. An immersive journey in nature guided by the performing arts: dance, music and visual art as guides between worlds and bodies.

Each evening can accommodate a maximum of 50 spectators.

The 15 € ticket includes: the walk, the gully show, the toast to the Marina and the concert under the stars. For those who want to dine at La Marina listening to the concert, reservations are recommended. Start of the walk at 6.00 pm @Trattoria Lina, Via Samoggia 2109, 40060 Savigno (BO)

Difficulty: low. From 5 years old.

18.00 - 20.00 | Walk and performance

Direction of the movement: F. Pedullà, F. Faust, N. Vandini

Music by: E. Acakpo (percussion), Duccio Lombardi (harp), Valentina Turrini (vocals)

Masks and visual works: DEM - M. Barbieri

Dancers by invitation.

20.00 - 22.30 | Aperitif and Concert under the stars @La Marina

E. Acakpo (percussion), Duccio Lombardi (harp), Valentina Turrini (vocals)

03 Sabrina Marzagalli.jpg

17-18 July | H. 09.00-12.00 | 16.00 -19.00

RITUALI QUOTIDIANI

DAILY RITUAL

AXIS SYLLABUS WORKSHOP W/ FREY FAUST, FRANCESCA PEDULLA', ERIC ACAKPO

Il laboratorio si concentra sulla struttura e le fasi del rituale come atto condivisibile e performativo. Spazio, oggetti, ripetizione, ritmo, gesto, il corpo e la voce diventano strumenti di evocazione, portali di connessione e accesso alla memoria collettiva. Questi processi continuano a spostarsi dall'individuo al collettivo e viceversa e sebbene strutturati, servono come contesti guidati per la spontaneità. La nostra indagine ruoterà attorno a queste domande fondamentali: che cosa ci da senso di appartenenza? In che modo il rito si manifesta nella società contemporanea? È possibile che pratiche performative antiche e attuali possano arricchirsi a vicenda? Come  possiamo, come artisti, guardare al rituale e rielaborarne la saggezza che passa attraverso  il corpo in modo così vivido?

Il laboratorio è aperto a tutt@ coloro che desiderano aprirsi a un percorso di ricerca e consapevolezza attraverso il corpo in movimento, il lavoro collettivo di scambio, osservazione, lettura e ri-definizione delle relazioni.

The workshop focuses on the structure and phases of the ritual as a shareable and performative act. Space, objects, repetition, rhythm, gesture, the body and the voice become tools of evocation, portals of connection and access to collective memory. These processes continue to move from the individual to the collective and vice versa and although structured, they serve as guided contexts for spontaneity. Our investigation will revolve around these fundamental questions: What gives us a sense of belonging? How does the ritual manifest itself in contemporary society? Is it possible that ancient and current performance practices can enrich each other? How can we, as artists, look at the ritual and rework the wisdom that passes through the body so vividly?

The workshop is open to all those who wish to open up to a path of research and awareness through the body in motion, the collective work of exchange, observation, reading and re-definition of relationships.

Per chi partecipa ai workshops, è possibile usufruire dell'alloggio condiviso e gratuito. Maggiori dettagli sulla logistica sono disponibili nei form di registrazione.

For those who participate in the workshops, it is possible to take advantage of shared and free accommodation. More details on logistics are available in the registration forms.